La cardiologia è una branca della medicina che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura (farmacologica e/o invasiva) delle malattie cardiovascolari acquisite o congenite. L’ambulatorio di Cardiologia effettua una serie di prestazioni specialistiche fra le quali:

  • Ecg sotto sforzo
  • Monitoraggio pressorio delle 24h
  • Ecg dinamico delle 24h secondo Holter
  • Ecocardiogramma color doppler
  • Elettrocardiogramma
  • Visita cardiologica    

1)  La visita cardiologica si propone di inquadrare il paziente nel contesto delle sue patologie. E' sempre accompagnata da un tracciato elettrocardiografico (elettrocardiogramma), ed è composta dalle seguenti fasi:

  • Anamnesi: breve storia delle patologie passate e presenti del paziente, finalizzata alla ricerca dei fattori di rischio (ipertensione, diabete, dislipidemie, sovrappeso, familiarità per cardiopatia ischemica, abitudini;
  • Visita: con oscultazione dei campi polmonari, del cuore, ispezione delle condizioni generali del paziente, con rilievo dei polsi arteriosi periferici (carotidi, radiali femorali, pedidie);
  • Diagnosi: con programma terapeutico.

2)  Elettrocardiogramma (ECG) è un esame strumentale non invasivo che consiste nella registrazione dell’attività elettrica del cuore che si verifica nel ciclo cardiaco in condizioni di riposo e dal quale si possono ricavare informazioni utili per la diagnosi di anomalie della funzionalità del cuore.

3)  L’ecocardiogramma-color doppler è un esame che si compone di più analisi (bidimensionale e doppler) che insieme forniscono la completezza dell'esame e consentono di eseguire misurazioni e analisi dettagliate delle stutture cardiache.

L'ecografia bidimensionale valuta  le dimensioni delle cavità cardiache, gli spessori e la cinetica delle pareti del cuore, dando informazioni sull'efficienza del cuore e mostrando anomalie acquisite o congenite delle valvole.

Il Doppler studia il flusso delle valvole cardiache rilevando la gravità dei difetti valvolari (stenosi o rigurgiti).

Il color Doppler è di supporto al Doppler perché mette in evidenza la gravità dei difetti valvolari e di molte anomalie congenite.

L'ecocardiografia non visualizza le coronarie pertanto non è l'esame di riferimento per la valutazione di una cardiopatia ischemica. E' indicata nella valutazione dei danni di un precedente infarto e comunque da informazioni sugli esiti di eventuali interventi di by-pass all'aorta.

4)  ECG dinamico delle 24h secondo Holter: ECG dinamico secondo Holter è una metodica  diagnostica utilizzata per monitorare l'attività elettrica del cuore durante un intervallo di tempo più o meno lungo, solitamente corrispondente a 24 - 48h (massimo 7 giorni).

5)  Monitoraggio pressorio delle 24h: è un test non invasivo che consente di registrare la pressione arteriosa continuativamente per 24h. E' molto utile in diverse situazioni, in pazienti con ipertensione arteriosa instabile; nei pazienti con ipertensione da camice bianco; in pazienti in terapia farmacologica anti ipertensiva.

6)  ECG sotto sforzo o test ergometrico è un esame che consiste nella registrazione dell'ECG durante uno sforzo fisico. In questo modo è possibile esaminare la frequenza cardiaca, i cambiamenti della pressione arteriosa ed eventuali modificazioni del tracciato. Può essere considerato l'esame cardine nella cardiopatia ischemica. Difatti permette di diagnosticare la cardiopatia ischemica in corso di dolore toracico, valutare la gravità di una cardiopatia ischemica nota, valutare l'efficacia della terapia farmacologica, valutare l'efficacia di un'angioplastica o di un by-pass e valutare alcuni casi particolari di aritmie.

 

PRENOTA LA TUA VISITA